Sentieri - la Via Degli Dei

strada romana antica - acient roman road

 

LA VIA DEGLI DEI
Da Bologna a Firenze per antichi sentieri

E' un percorso escursionistico oggi noto con l'affascinante nome di Via degli Dei segnalato dalle indicazioni del C.A.I. (Club Alpino Italiano); da un punto di vista alpinistico il percorso, il cui tracciato può essere suddiviso in diverse tappe viste le molte possibilità di pernottamenti intermedi, non presenta alcuna difficoltà e può essere classificato di tipo E (Escursionistico - Facile).
Nel Medioevo questo percorso aveva vari nomi: via mulattiera per Monzuno, via di Barberino e altre, a seconda della meta che si voleva indicare, mentre la denominazione attuale di Via degli Dei richiama la presenza, lungo il tracciato che porta al passo della Futa, di montagne e luoghi con nomi di divinità pagane come Monte Adone, Monzuno (Mons Junonis ), Monte Venere e Monte Luario (la dea Lua).
La conclusione di ricerche archeologiche iniziate alla fine degli anni settanta e proseguite per oltre vent'anni hanno evidenziato come gli antichi sentieri e mulattiere medioevali, che correvano sul crinale fra Savena e Setta congiungendo Bologna e Firenze, ricalcavano in parte una strada romana.
Gli studi effettuati attribuiscono i numerosi reperti archeologici rinvenuti alla strada transappenninica costruita da C. Flaminio nel 187 a.C. fra Bologna ed Arezzo, indicata come Flaminia Militare.
Il territorio del comune di San Benedetto Val di Sambro è tagliato quasi metà da questa antichissima strada: il tracciato tocca la vetta di monte Galletto, lascia alla sinistra la località di Cedrecchia ed entra nel paese di Madonna dei Fornelli. Prosegue poi fino al borgo La Bonacca, salendo fino alla Pedrosa ed alla cima del monte dei Cucchi; da qui arriva a Pian di Balestra e seguendo lo spartiacque giunge fino alle pendici del monte Bastione , per poi proseguire in territorio toscano.
L'itinerario della Via degli Dei affianca in questo modo interessi essenzialmente naturalistici di tipo escursionistico, ad interessi storici ed archeologici.
Sono da segnalare in merito a quest'ultimi, nelle vicinanze di San Benedetto Val di Sambro, i siti archeologici sulla Flaminia Militare di Sassorosso, Pedrosa e Monte Bastione.

Per ulteriori e dettagliate informazioni sia sul percorso della Via degli Dei, sia sulla storia inerente alla Flaminia Militare segnaliamo le seguenti pubblicazioni: La Via degli Dei. Da Bologna a Firenze per antichi sentieri, Tamara Montagna Edizioni 1997.
La Strada Bologna-Fiesole del II secolo a.C. (Flaminia Militare) CLUB Bologna 2000.

 

THE PAD OF THE GODS

              
From Bologna to Firenze walking on ancient pads

 

It's a hiking trail known today from the  of the CAI (Italian Alpine Club) with the charming name of “Pad of the Gods”­; from a difficulty viewpoint this path can be divided into several stages, considering the many possibilities of intermediate accommodations,  does not present any difficulty and can be classified as type E (Excursion - Easy).
In medieval times this route had several names:  mule-pad for Monzuno, Barberino-pad and others, depending on the destination you wanted to indicate, while the current name refers to the presence along the route leading to the Futa Pass, of mountains and places with names of pagan gods like Mountain Adone, Monzuno (Mountain Junonis ), Monte Venus and Monte Luar (the goddess Lua).
The conclusion of archaeological research began in the late seventies and continued for over twenty years have shown how the ancient medieval footpaths and mule tracks, running on the ridge between Savena and Setta rivers joining Bologna and Florence, resembles to a Roman road.
Studies attributes the numerous archaeological finds came to the trans-appenini road built by C.
Flaminius in 187 BC between Bologna and Arezzo, indicated as Flaminia Militare (Military flaminia).
The territory of the municipality of San Benedetto Val di Sambro is cut by almost half this ancient road: the path reaches the summit of Galletto Mountain, leaves the left, the town Cedrecchia and enters the land of Madonna dei Fornelli. Continues until the La Bonacca village, climbing up to Pedrosa, and the top of the mountain Cucchi, hence arrive at Pian di Balestra and following the watershed reaches the foothills of Mount Bastion and then continue in Tuscany.
The route of the Way of the gods links in this naturalistic interest like hiking to historical and archaeological interests. Are to be reported about this, near San Benedetto Val di Sambro, the archaeological sites along the Via Military Flaminia, Sassorosso, Pedrosa and Mount Bastion.

For more detailed information on both the path of the Way of the Gods, is inherent in the history Flaminia Militare recommend the following publications:


The Way of the Gods. From Bologna to Florence for the ancient paths, Tamara Mountain Edition 1997.

La Strada Bologna-Fiesole the second century BC (Flaminia Militare) Club Bologna 2000.

Cà di Sole 2009 Tutti i diritti riservati.

Powered by Webnode